Movimento come possibilità di creare, conoscere.

La differenza tra ciò che siamo e ciò che possiamo diventare.

La possibilità di credere possibile quanto agli occhi di tutti sembra irrealizzabile.

Platino su Porcellana